Chi Siamo

Gli Invaghiti, Coro

L’Associazione Culturale “Gli Invaghiti” è un centro studi e promozione della musica e dell’arte classica, medievale, rinascimentale e barocca, costituita da un gruppo di studiosi di storia dell’arte e di musica antica, uniti per valorizzare e promuovere l’arte italiana ed europea nel contesto del patrimonio culturale mondiale. Essa prende il nome da una delle tante Academie di intellettuali che si costituirono tra la fine del 1500 e gli inizi del 1600 in Italia e, come allora, le attività dell’Associazione sono finalizzate alla promozione sociale, formativa e della crescita artistica, culturale ed umana attraverso la musica e le sue intersezioni con le altre manifestazioni artistiche. L’Associazione è impegnata nella definizione e realizzazione di progetti di valorizzazione del territorio ed, in particolare, dei luoghi di interesse storico, artistico, archeologico ed architettonico, attraverso la musica; nella ricostruzione storica di Cappelle musicali rinascimentali e barocche; nell’organizzazione di festival musicali nazionali ed internazionali, di convegni e conferenze multidisciplinari ed interculturali, di manifestazioni pubbliche e celebrazioni storiche e di seminari di natura divulgativa, scientifica e di ricerca. Particolare attenzione è altresì dedicata alla ricerca e riproposizione di antichi Codici musicali custoditi presso le Biblioteche e gli Archivi, in particolare quelli piemontesi. L’Associazione Culturale “Gli Invaghiti” nasce a Chivasso nel 2008 per volontà di Fabio Furnari (che oggi ne è il Presidente). Coerentemente con le finalità esplicitate l’Associazione ha svolto un’attività particolarmente intensa sia nell’organizzazione di eventi culturali sia nell’ambito della formazione.

Sotto il primo profilo, si segnalano:

  • Kalendamaya – Festival Internazionale di Cultura e Musica Antica con particolare riferimento alle storiche terre del Marchesato del Monferrato;
  • Invaghite Note – rassegna di Musica Antica per la valorizzazione dell’Antica Chiesa Plebana di San Maurizio Canavese, monumento nazionale;
  • Almisonis Melos – rassegna di concerti spirituali volti al dialogo interreligioso attraverso la musica e che si tiene nel territorio di Chivasso;
  • Aurea Materia – rassegna di concerti spirituali in forma di ciclo solare presso l’abbazia di Vezzolano;
  • Porta Paradisi – rassegna di concerti presso la millenaria Basilica-Santuario della Madonna di Crea;
  • Armoniche Rime – rassegna concertistica in biblioteca, tra musica e poesia;
  • Natale al Museo – rassegna di concerti atta a valorizzare il Museo Civico della Città di Casale Monferrato.

Sotto il profilo della formazione ha realizzato:

  • Linee e Nodi – convegni e seminari che pongono in relazione molteplici aspetti di dialogo interdisciplinare fra la storia e la musica antica;
  • Irenè – Festival di Cultura Mediterranea per la riconciliazione dei popoli;
  • Concorso Internazionale Corale di Musica Sacra
  • Ensemble vocale e strumentale “Gli Invaghiti”
  • Coro di voci bianche “Pueri Cantores”

L’ensemble vocale e strumentale Gli Invaghiti viene costituito nel 2008 in seno all’omonima Associazione culturale per volontà e sotto la direzione di Fabio Furnari. È formato da musicisti dalle consolidate e riconosciute esperienze solistiche, corali ed orchestrali. Si dedica prevalentemente alla riscoperta, trascrizione ed all’esecuzione di partiture medievali, rinascimentali e barocche ed ha all’attivo più di 150 concerti realizzati con programmi che spaziano dalla Johannes Passion di J.S.Bach (dir. F.Comploi), Weihnachtsoratorium di J.S.Bach (dir. A.Rodriguez van der Spoel), Vespro della Beata Vergine di C. Monteverdi ( dir. G. Garrido), Sponsus – dramma medievale delle vergini savie e vergini fatue (dir. F. Furnari) e numerose composizioni di autori massimi come G. Dufay, J. Desprez, G. Pierluigi da Palestrina, G.F. Haendel, W.A.Mozart. Gli Invaghiti hanno, inoltre, ricostruito e realizzato l’Officium de Passione Domini, scritto da San Bonaventura su richiesta di re Luigi IX di Francia. L’ensemble è stato incaricato di ricostituire l’antica Cappella Musicale della millenaria Basilica-Santuario della Madonna di Crea (patrimonio UNESCO).

Al suo attivo le esecuzioni di concerti:

  • Dixit Dominus di G.F.Haendel (dir. F.Cusinato)
  • Sponsus – dramma medievale delle vergini savie e fatue (dir. F.Furnari)
  • Vidimus Stellam – Epiphania Domini di H.Isaac (dir. F.Furnari)
  • Requiem di W.A.Mozart (dir. F.Cusinato)
  • Missa Spem in alium di G.Pierluigi da Palestrina (dir. W.Testolin)
  • Missa in Illo tempore di C.Monteverdi (dir. V. Zanon)
  • Missa sopra la battaglia di G.Croce (dir. G. Maletto)
  • Missa Sexti toni-l’Homme Armè di Josquin Desprez (dir. W.Testolin)
  • Missa La Battaille di C.Janequin (dir. di W.Testolin)
  • Requiem a sei voci di T.L.Da Victoria (dir. W.Testolin)
  • Arbor Vitae – Officium de Passione Domini di San Bonaventura (dir. F.Furnari)
  • Jerusalem Convertere (dir. F.Furnari)
  • Missa de Beata Virgine di C. de Morales (dir. F.Furnari)
  • Mottetti di J.S.Bach (dir. W.Testolin)
  • Cantata BWV 106 – Actus Tragicus di J.S.Bach (dir. W.Testolin)
  • O Nata lux – la musica cattolica al tempo di Elisabetta I d’Inghilterra di W.Byrd (dir. F.Furnari)